Torna a forumpa.it

Programma congressuale

Torna alla home

  da 15:30 a 17:30

Connected care: i passi per renderla effettiva [ pl.02 ]

Cerimonia di premiazione del Premio FORUM PA Sanità 2019

Room: SPAZIO EVENTI

Ormai non possiamo più nasconderci: è in atto una grande sfida per la sostenibilità del SSN dal punto di vista sociale ed economico, nella cornice dei principi costituzionali e degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.
 
Nuovi modelli di assistenza, progettati tenendo conto delle tecnologie digitali, rispondono al mutato bisogno di interazione tra paziente, famiglia e professionista sanitario; per gli operatori sanitari è necessario sviluppare nuove competenze in funzione del nuovo ruolo che la domanda di salute a loro assegna; ogni persona diventa sempre più protagonista attivo e responsabile delle proprie scelte per la salute e il benessere.
 
La digitalizzazione è leva irrinunciabile per vincere la sfida della sostenibilità del SSN e la Connected care - intesa come sanità connessa - risulta essere la risposta comune su cui convengono ormai tutte le istituzioni e anche i cittadini ne riconoscono l’importanza.
 
Ma quali i prossimi passi per rendere effettiva la Connected Care? Quale l’agenda dei lavori? In questa sessione conclusiva di FORUM PA Sanità ne discutono la politica, le organizzazioni sanitarie, le professioni sanitarie, il mercato: tutti gli attori che devono contribuire a superare le barriere normative, organizzative, tecnologiche che oggi frenano una sanità connessa, che condivide informazioni, integrata, che tutela la privacy.
 
Al termine del convegno si terrà la Cerimonia di premiazione del Premio FORUM PA Sanità 2019
 

Per iscriversi all'evento compilare il form cliccando QUI

Programma dei lavori

Coordina

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Intervengono

Aceti
Tonino Aceti Portavoce - FNOPI: Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche Biografia

Tonino Aceti, 39 anni, dal 1 febbraio 2019 è il Portavoce della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI).

Dal 2019 è componente del Comitato Reclami-Encomi-Segnalazioni dell’IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Dal 2003 al 2019 ha collaborato con Cittadinanzattiva ricoprendo il ruolo di Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato (TDM) e Responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC). E’ stato a capo dell’Ufficio Studi e Documentazione del TDM. E’ stato inoltre membro del Comitato Etico del Policlinico Umberto I di Roma e componente della Commissione Ministeriale per la Semplificazione Amministrativa in materia di invalidità civile e handicap.

Nel 2013 è stato inserito tra i 50 Under 35 più promettenti d’Italia dalla Rivista Wired.it

E’ stato membro dell’ Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Ad agosto 2014 è nominato, quale esperto delle politiche della cronicità nelle Commissioni preposte alla stesura del Piano Nazionale della Cronicità. Con Decreto del Ministro della salute è attualmente componente del Comitato Tecnico Sanitario del Ministero della Salute - sezione Cure Palliative e Terapia del Dolore L. 38/2010. E’ stato componente del Tavolo Innovazione istituito presso la Direzione Generale Dispositivi Medici e Farmaci del Ministero della Salute. E’ stato componente del Comitato Nazionale del Programma Nazionale Esiti (PNE) istituito presso l’AGENAS. E’ stato Responsabile Scientifico della ricerca sulla “Valutazione partecipata del grado di umanizzazione degli ospedali” promossa dall’ AGENAS. E’ componente del Comitato scientifico del Forum Risk Management della Fondazione Sicurezza in Sanità e del Congresso Nazionale SIFO.

Ha ricevuto il Premio “Ali di Antea” per la sensibilità dimostrata nel testimoniare il valore imprescindibile della vita e per l’impegno profuso nella diffusione di una cultura delle Cure Palliative.

E’ componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Amicitalia ONLUS operante nel settore ricerca delle Malattie Infiammatorie Croniche dell’intestino (M.I.C.I).

Con decreto del Presidente della Giunta Regionale della Puglia nel 2017 è stato nominato componente del Consiglio Sanitario Regionale.

Con decreto del Ministro della Salute 11 dicembre 2017 è stato nominato Componente della Cabina di Regia del Piano Nazionale della Cronicità.

A maggio 2018 è designato componente della Commissione Ministeriale per la stesura del Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa 2019-2021, successivamente approvato. In occasione dei 40 anni del SSN ha lanciato la proposta per la creazione di un Logo del Servizio Sanitario Nazionale, accolta favorevolmente dal Ministro della Salute attualmente in carica.

Chiudi

Cirmi
Paolo Cirmi Vicepresidente - Confindustria Dispositivi Medici
Michelini
Stefano Michelini Direttore Generale - Ospedale San Giovanni Calibita-Fatebenefratelli Biografia

Dal 2018 è Direttore Generale dell’Ospedale S.Giovanni Calibita Fatebenefratelli, pluriennale esperienza manageriale nell’ambito ospedaliero. Ha sviluppato esperienze e competenze specifiche nei settori della pianificazione strategica, dell'organizzazione e del miglioramento dei processi gestionali nonchè dell’implementazione di ERP amministrativi e clinici. E stato Direttore Operations e Direttore Innovazione Sviluppo e Ricerca Clinica della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli I.R.C.C.S, Direttore Generale dell’Istituto Europeo di Oncologia I.R.C.C.S e del Centro Cardiologico Monzino I.R.C.C.S.

Chiudi

Razza
Ruggero Razza Assessore alla Salute - Regione Siciliana Biografia

Ruggero Razza, avvocato penalista. Ha perfezionato i suoi studi presso la Scuola Militare Nunziatella di Napoli per poi conseguire la laurea presso l'Università degli Studi di Catania. È stato assessore alla cultura e vicepresidente della Provincia Regionale di Catania.

È socio dello studio legale associato PCGR di Catania e, dal 2017, ha promosso la costituzione dell'associazione tra professionisti denominata "Legal&Business".

Nel 2018 ha partecipato alla costituzione di "Legal&Business School", che opera nel campo della formazione di eccellenza.

Ha rappresentato enti pubblici e società private, anche nell'assistenza ai processi di internazionalizzazione. È autore di pubblicazioni a carattere scientifico e saggistico.

È socio, tra gli altri sodalizi, della Camera Penale "Serafino Famá" di Catania.

Chiudi

Bortolan
Francesco Bortolan Direttore della UOC Analisi Attività Assistenziali Sanitarie e Socio Sanitarie - Azienda Zero Regione del Veneto Biografia

Francesco Bortolan nasce a Vicenza il 13.6.1972. Si laurea in Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nel 1999 e consegue nello stesso anno l’abilitazione all’esercizio della Professione di Ingegnere.

Dal 2004 inizia a svolgere numerose docenze presso le Università degli Studi di Padova e Verona, attività che continua a svolgere a tutt’oggi, anche nell’ambito di Master Universitari.

Nel 2008 assume il ruolo di Dirigente Ingegnere presso l’Azienda ULSS 12 Veneziana e, in qualità di Responsabile della struttura complessa Sistemi Informativi, si occupa in particolare del monitoraggio delle attività del Project Financing presso l'Ospedale dell'Angelo di Mestre.

Nel 2011 inizia la sua attività presso l’Area Sanità e Sociale della Regione del Veneto con l’incarico di Dirigente Ingegnere presso il Servizio Controllo Investimenti, Prezzi, Acquisti SSR.

Nel 2015 diventa Direttore del Coordinamento regionale per i controlli sanitari, l’appropriatezza, le liste di attesa e la sicurezza del Paziente.

Oggi è Direttore della UOC Analisi Attività Assistenziali Sanitarie e Socio Sanitarie presso Azienda Zero, ente della Regione del Veneto con la finalità di unificare e centralizzare le funzioni di programmazione, attuazione sanitaria e socio-sanitaria, nonché di coordinamento e governance del sistema sanitario regionale.

Chiudi

Conclusioni e cerimonia di premiazione

Cerimonia di premiazione del Premio FORUM PA Sanità 2019

Sileri
Pierpaolo Sileri Vice Ministro della Salute
Torna alla home